Ad Alghero porta a porta anche a Maristella e San Giuliano: le novità e i progetti

Due nuove zone di Alghero pronte per la raccolta dei rifiuti porta a porta

Partirà a fine gennaio.

Inizio di anno con ulteriori miglioramenti del servizio di igiene urbana e di pulizia della città di Alghero. Con il trend positivo della percentuale della differenziata registrato a partire dal mese di Luglio a seguito delle iniziative attuate dall’amministrazione che hanno permesso di raggiungere il 72%, l’Assessorato all’Ambiente prosegue con il programma di implementazione del servizio. Pronto al via anche il porta a porta a Maristella e nel Nucleo San Giuliano. Entro la fine di gennaio partirà il nuovo servizio di ritiro.

 L’amministrazione conta di far consegnare il kit dei mastelli direttamente sul posto senza dover far recare i residenti della nella sede della ditta, nell’ecocentro Ungias – Galantè. 

Prosegue intanto l’iter amministrativo progettuale per la realizzazione dei punti di raccolta nell’agro: a S. Anna, Ungias e Calabona, con previsione di ulteriori punti in altre zone. In questi giorni il personale dell’Ufficio ecologia è impegnato sul campo nei pressi delle isole ecologiche sia dell’agro che quelle urbane informatizzate al fine di sensibilizzare l’utenza sul corretto uso dello stesse. Alla sensibilizzazione seguirà una campagna di controlli mirati per sanzionare i trasgressori.

Le isole, in particolare quelle informatizzate ( Via de Gasperi, Via De Curtis e Piazzale della Pace ) furono posizionate a Maggio del 2018 quale offerta migliorativa del servizio  da utilizzare nei casi di emergenza ( il servizio principale rimane quello del porta a porta) “ma sin da subito – spiega l’assessore Andrea Montis – son state utilizzate quale alternativa per chi non si è voluto adattare al nuovo sistema del Porta a Porta o per chi, ancora peggio, eludendo la Tari non si è dotato di mastelli.  Fin dall’inizio hanno mostrato la loro fragilità anche a causa di chi, forzando le finestrelle per inserirvi rifiuti di grandi dimensioni, le rende continuamente inagibili, con costi che non possono sistematicamente ricadere sui cittadini; le telecamere inglobate alla struttura, inoltre, sono facilmente manomettibili”.

Proprio per questo presto le isole verranno rimosse; i cittadini che necessiteranno (solo in caso di emergenza) conferire fuori dalle frequenze del porta a porta potranno recarsi presso l’Isola di Viale Europa a cui se ne aggiungerà, entro l’estate, un’altra avente stesse caratteristiche da posizionare in via De Curtis.

Il periodo delle festività natalizie ha visto impegnato il personale del settore Ambiente nella gestione dei tanti eventi in programma che sono andati a sommarsi alla già consistente mole di lavoro ordinario affrontato dalla società che gestisce la pulizia della città.

“Siamo moderatamente soddisfatti – afferma Montis – perché la città pulita all’indomani di grandi eventi vorrei nel tempo diventasse ordinarietà come a Capodanno. C’è ancora  da fare, tanto da migliorare e ci stiamo lavorando. Lavoriamo per migliorare in ogni ambito del servizio, affrontando le criticità. Stiamo attuando per questo scelte precise delineando dei percorsi programmati che non lascino spazio alla gestione improvvisata. Al riguardo, gli uffici son già a lavoro per quella che sarà una impostazione stabile per la pulizia delle strade, con divieto di sosta per spazzamento programmato in gran parte della città. Un servizio messo a sistema per la cui attuazione, al pari di tutte le grandi città, verranno poste a bilancio le somme per l’acquistato della cospicua dotazione di apposita cartellonistica per poter avviare un serio cambiamento con la collaborazione di tutti”.