Dal lancio dei sacchetti all’abbandono dei rifiuti, 400 multe in un anno ad Alghero

Dal lancio dei sacchetti all'abbandono dei rifiuti, 400 multe in un anno ad Alghero

I controlli ad Alghero sull’abbandono dei rifiuti.

Ad Alghero nel 2020 sono state potenziate le verifiche contro l’abbandono irregolare di rifiuti, l’errato conferimento o il mancato ritiro dei mastelli e per il rispetto dell’ambiente in genere.

L’ultimo anno ha infatti visto un impennata delle attività di controllo svolte sia da parte dal Nucleo ambientale della polizia locale che della compagnia Barracellare. Particolare efficacia hanno mostrato le attività svolte in maniera congiunta tra forze di controllo, personale incaricato della Ciclat e controllori del settore Ambiente.

“Grazie alle videocamere e ai controlli degli agenti, sia in divisa che in borghese, alle tante foto trappole disseminate per l’agro e per la città – spiega l’Assessore all’Ambiente Andrea Montis  – nell’ultimo anno Polizia Locale e Barracelli hanno accertato oltre 400 violazioni  a carico di persone che hanno violato il regolamento comunale in materia di rifiuti”

Gli occhi elettronici hanno registrato veri e propri comportamenti irrispettosi, dal lancio di sacchetti dell’immondizia allo scarico abusivo di rifiuti ingombranti. Un supporto fondamentale quello della tecnologia, ma ancor di più la presenza costante degli organi deputati al controllo a cui quest’anno si sono aggiunte anche le guardie zoofile che proprio in questi giorni, dopo una prima fase informativa e preventiva, si sono dotati di appositi stampati per l’accertamento delle violazioni ed in particolare per contrastare la radicata abitudine di alcuni cittadini di non raccogliere le deiezioni dei propri animali.

Tra le zone più controllate dagli agenti, il centro storico e l’agro. Un attività preziosa in alcuni casi richiesta da parte di quei cittadini – la stragrande maggioranza – rispettosi delle regole.