L’Asinara e Porto Torres puntano sul turismo smart. Un evento speciale per l’estate

L'Asinara e Porto Torres puntano sul turismo smart. Un evento speciale per l'estate

La campagna di comunicazione per l’Asinara e Porto Torres.

“In tutto il mondo questo è, purtroppo, un anno molto complicato per il turismo e lo è naturalmente pure per i nostri operatori, i quali devono fare i conti con le conseguenze del Covid-19, lo stop delle partenze e tante disdette di prenotazioni. In questo momento diventa, perciò, ancora più importante continuare a promuovere il nostro territorio seguendo le tendenze del turismo di prossimità che è fatto di brevi spostamenti e soggiorni, dove le destinazioni sono mete vicine e, possibilmente, poco affollate”. Parole dell’assessore al Turismo di Porto Torres Mara Rassu.

Secondo l’assessore, l’Asinara e Porto Torres si prestano perfettamente a un tipo di vacanza “smart” capace di coniugare cultura, natura e grandi spazi all’aperto, anche in bassa stagione. Il Comune di Porto Torres promuoverà l’isola parco e il territorio in diverse modalità. È prevista, inoltre, la stampa di ticket con le regole del Parco che verranno rilasciati ai visitatori dopo il pagamento del contributo di sbarco, in questa stagione 2020 dimezzato dall’amministrazione comunale (2,50 invece che 5 euro) proprio per incentivare ulteriormente le presenze.

In programma anche un evento speciale. La realizzazione di un appuntamento culturale di grande spessore: una tappa del festival jazz internazionale “Musica sulle bocche” sull’isola dell’Asinara con il sassofonista Enzo Favata, tra agosto e settembre. “Organizzeremo per l’occasione una corsa marittima straordinaria per permettere ai visitatori di assistere ad un bel concerto gratuito e all’aperto, in piena sicurezza, al tramonto, godendo nel contempo di uno spettacolo della natura che solo l’Asinara sa regalare”, conclude l’assessore.