Un nuovo assessore per Bessude ed è anche il primo dei giovani di Fdi

Un nuovo assessore per Bessude ed è anche il primo dei giovani di Fdi

Manuel Mainetti è il nuovo assessore a Bessude.

La rivalutazione dei piccoli comuni e il loro inserimento in circuiti turistici e archeologici nazionali e internazionali. Sono queste le priorità del nuovo assessore Manuel Mainetti, fresco di nomina al Comune di Bessude. Per Mainetti, che ha ottenuto le deleghe all’edilizia privata e arredo urbano, pubblica istruzione patrimonio storico e archeologico, si tratta di un doppio traguardo poiché è il primo assessore del gruppo giovanile di Fratelli d’Italia in Sardegna. La scelta era nell’aria da mesi e aveva mandato su tutte le furie il consigliere comunale di maggioranza Carlo Cabras, risultato il secondo più votato, che nel frattempo è passato all’opposizione.

La stabilità economica per le aree interne.

“La rivalutazione dei piccoli comuni e il loro inserimento in circuiti turistici e archeologici nazionali e internazionali è necessaria per la stabilità economica e demografica delle aree interne, da sempre dimenticate”, sono state le prime parole dell’assessore Mainetti.

Le tensioni nel Comune dei Meilogu.

Lo scorso 26 ottobre il sindaco uscente Roberto Marras era stato riconfermato alla guida del paese nel Meilogu. Carlo Cabras era risultato il secondo più votato, ma il primo cittadino aveva deciso di non nominarlo assessore prediligendo, formalmente, Manuel Mainetti. Da qui il malcontento del consigliere Cabras che non escluse la possibilità di restituire le deleghe e lasciare la maggioranza. Parole che vennero messe in pratica poco dopo passando all’opposizione.

Gli auguri per l’impegno politico.

“Auguro all’assessore la possibilità di svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi – questi gli auguri del rappresentante sardo nella direzione nazionale di Gioventù Nazionale, Giuseppe Mario Magnani -. Il suo impegno sia da esempio per molti giovani che vogliono avvicinarsi alla vita politica: i piccoli enti locali devono essere la palestra per la nuova classe dirigente sarda, uno spazio nel quale imparare il ruolo dell’amministratore per poter meglio portare avanti le istanze della nuova generazione“.