La dama dell’ex cardinale Becciu resterà in carcere in attesa dell’estradizione

Caso Becciu, la procura Vaticana: "Marogna a processo per peculato"

L’indagine del Vaticano sulla manager sarda.

C’è attesa per l’estradizione di Cecilia Marogna, la manager sarda destinataria dei bonifici da 500mila dalla Santa Sede, soprannominata la dama di Becciu, per il rapporto con l’ex cardinale di Pattada. La donna, originaria di Sorso ma residente tra Cagliari, Roma e la Slovenia, è stata arrestata l’altro giorno dalla Guardia di Finanza di Milano.

Su di lei pende un mandato di cattura internazionale emesso dagli investigatori vaticani tramite l’Interpol. La donna dovrà rispondere dell’accusa di peculato per distrazione dei beni.

Caso ex cardinale Becciu, arrestata Marogna, la manager dei 500mila euro

La quinta sezione penale della Corte d’Appello milanese ha convalidato l’arresto e la misura cautelare. in carcere. Domani mattina si aprirà sempre a Milano, davanti ai giudici della quinta Corte d’Appello, il procedimento per l’estradizione.