Da Bono a Hollywood, il nuovo film del regista Fabio Mulas: i casting a Ozieri

Da Bono a Hollywood, il nuovo film del regista Fabio Mulas: i casting a Ozieri

Fabio Manuel Mulas prepara il suo nuovo film.

Si terrà domenica 16 maggio a Ozieri, dalle ore 10 alle ore 20, il casting per il film Donoria, il nuovo colossal di Fabio Manuel Mulas, 41enne regista originario di Bono, già noto in tutto il mondo.

La carriera di Mulas inizia per caso a Roma a 16 anni, quando passeggiando per la capitale nota un gruppo di persone che facevano il casting per un film horror: decide di parteciparvi e viene scelto per il ruolo di coprotagonista tra 25.000 candidati.

Seguono anni di studi, il Master in cinematografia e la collaborazione ad appena trent’anni con Alda Merini che sceglie Mulas come regista di un recital che aveva come protagonista Lucia Bose’, con il quale fa la prima a Porto Cervo e gira poi tutta l’Italia.

Ma, il successo planetario arriva nel 2017 con il film Bandidos e Balentes, del quale è regista e produttore. Il film viene presentato in 25 paesi, vince 34 festival nel mondo ed è ad oggi la pellicola sarda più premiata nel mondo.

Con Donoria, Mulas punta ancora più in alto: il film verrà presentato a Los Angeles, dove dopo sette giorni di proiezione avrà l’accesso agli Oscar e solo dopo verrà presentato in Italia, alla Biennale di Venezia e nel resto del mondo.

“Donoria è un film ambientato nel 1370, in epoca giudicale – spiega Mulas – . Racconterà la Sardegna ed i suoi paesaggi, il Giudicato di Torres e di Arborea e vedrà come location del villaggio medioevale Foresta Burgos, dove verranno costruiti il villaggio ed il castello medioevale. Ma le scene saranno girate anche ad Ozieri, Pattada, Nule, Orune, Lula, Orgosolo. Ma anche nei comuni di Sedilo e di Pozzomaggiore dei quali raconteremo l’Ardia. Racconteremo la Sartiglia di Oristano, i menhir, i nuraghi, l’entroterra sardo. Questo è lo scopo di questo film, far conoscere al mondo angoli della nostra isola sconosciuti ai più, perché magari conoscono solo il nostro mare”.

Il film prevede la presenza di oltre 1200 partecipanti: Mulas ha dato mandato ai sindaci e agli assessori alla cultura di tutta la Sardegna, di scegliere a loro discrezione due rappresentati del comune che parteciperanno al film coi costumi tipici del comune di appartenenza.

Gli altri 650 protagonisti, verranno scelti attraverso i casting: i protagonisti principali saranno una bambina tra i 7 ed i 10 anni ed un bambino di 7/8 anni, ai quali si aggiungeranno i quattro cavalieri del re, la madre badessa, le suore e molti altri personaggi. Si cercano persone di tutte le età, quindi davvero chiunque potrà cimentarsi nel proprio ruolo di attore/trice.

Al casting di domenica parteciperanno insieme a Mulas che anche di questo film sarà regista e produttore: Rosa Mazzone che interpreterà la madre badessa ed avrà il compito di scegliere le sue suore; Alfredo Moreno, regista 46enne di Sassari, Alex Sale Fusi, Livio Mudulu Ceo e Cofunder della NB2 Studios e l’olbiese Gabriele Careddu 28enne, appassionato di video e fotografia.