Detenuti e guardie vaccinate contro il corovonavirus in carcere a Bancali

Detenuti e guardie vaccinate contro il corovonavirus in carcere a Bancali

La vaccinazione nel carcere di Bancali.

Sono state avviate lunedì 17 maggio le vaccinazioni anti Covid-19 all’interno della casa circondariale di Sassari. Gli operatori della ASSL hanno iniziato a somministrare la prima dose del vaccino ai detenuti e agli impiegati che operano in presenza all’interno della struttura carceraria.

La vaccinazione in carcere.

L’avvio delle attività vaccinali nell’istituto penitenziario di Bancali è stato reso possibile dalla proficua collaborazione tra l’amministrazione Carceraria, diretta da Graziano Pujia, e il Servizio Igiene della ASSL Sassari, diretto da Marco Antonio Guido, che si è occupato tanto degli aspetti sanitari quanto delle pratiche amministrative relative alle anagrafiche.

Una volta terminata la profilassi nella Casa circondariale di Sassari, la campagna vaccinale sarà avviata nel carcere di Alghero. La vaccinazione della popolazione carceraria è indicata come prioritaria nelle direttive emanate dal Commissario Straordinario all’emergenza Covid-19.