Le cattive condizioni degli impianti di depurazione a Castelsardo: via ai lavori

Le cattive condizioni degli impianti di depurazione a Castelsardo: via ai lavori

I lavori inizieranno il 17 febbraio.

Abbanoa, nei giorni scorsi, ha comunicato al Comune l’avvio degli interventi di manutenzione straordinaria sui pretrattamenti e sugli scarichi a mare de “La Vignaccia” e de “La Marina”.

Interventi, richiesti dall’attuale amministrazione comunale nei giorni immediatamente successivi all’insediamento,  che si sono concretizzati in un tavolo tecnico, tenuto in piena estate a Cagliari, presso la sede dell’Egas, alla presenza del presidente Fabio Albieri, di funzionari e tecnici di Abbanoa, del sindaco Antonio Capula, dell’Assessore all’ambiente Roberto Fiori e dell’assessore alle manutenzioni Roberto Pinna. Gli interventi sono stati richiesti, con urgenza, a seguito delle cattive condizioni degli impianti di pretrattamento con grigliatura, e delle condotte sottomarine che si presentano danneggiati in diversi punti, anche molto vicini alla costa, e non permettono così, né una corretta depurazione dei reflui, né il rilascio degli stessi al largo.

Ciò sta comportando, come nel caso della condotta de “La Vignaccia”,  la fuoriuscita, da diversi anni, di abbondanti reflui che vanno a disperdersi nell’intero Golfo della Vignaccia e Pedraladda, ed in caso di fuoriuscita o rottura nella spiaggia de “La Marina”. Le condotte raccolgono i reflui di tutto l’abitato di Castelsardo, che a seguito di un pretrattamento con griglie ed impianti di clorazione, sono convogliati tramite condotta sottomarina lunga oltre un chilometro, al largo. Collaudate nel 1996, le condotte erano schermate mediante un impianto di protezione catodica ad anodi sacrificali, che avrebbero dovuto garantire l’integrità della stessa per un periodo di anni 20.

I lavori in programma consisteranno in interventi di adeguamento funzionale delle stazioni di pretrattamento, attraverso adeguamenti edili ed installazione di un nuovo sistema di grigliatura di nuova generazione con griglia fine a pettine rotante tipo “huber rotamat” e con griglia fine a barre tipo “huber raremax” che,  oltre alla funzione di grigliatura hanno anche un sistema di compattazione del grigliato, il tutto per poter ristabilire la piena funzionalità dell’impianto. Inoltre si procederà al ripristino funzionale delle condotte sottomarine attraverso la sostituzione di alcuni tratti di tubazione, il ripristino degli ugelli di scarico e la sostituzione delle valvole di controflusso finale.

L’intervento alle stazioni di pretrattamento comprende, invece,  la demolizione di una parte della canalatura esistente e la successiva ricostruzione con le misure adeguate per l’installazione del nuovo sistema di grigliatura, il collegamento della fognatura in arrivo alla tubazione esistente per la messa in bypass dell’impianto, l’installazione e massa in esercizio del nuovo sistema di grigliatura e raccolta del grigliato con adeguamento degli impianti elettrici. L’intervento alle condotte sottomarine  consisteranno invece nella sostituzione di un tratto di tubazione,  in contemporanea alla messa in bypass della stazione di pretrattamento, per consentire i tagli e l’inserimento dei nuovi pezzi speciali senza l’arrivo di refluo. Le lavorazioni avranno inizio il 17 febbraio ed avranno termine il 23 marzo.

“Ringraziamo il Presidente di EGAS Fabio Albieri – dichiarano gli amministratori – e siamo soddisfati della grande disponibilità avuta dai vertici di Abbanoa che hanno accolto le nostre istanze, in tempo per gli obiettivi che ci avevamo prefissati, cioè prima dell’inizio della stagione estiva. Sono state ascoltate le esigenze dell’amministrazione, che punta alla salvaguardia dell’ambiente della nostra Città, per tutelare la salute di cittadini e visitatori, valorizzando nel contempo l’offerta turistica, punto fermo che questa amministrazione intende portare avanti con decisione”.