Riparata la condotta, l’acqua inizia a tornare a Sassari

Riparata la condotta, l'acqua inizia a tornare a Sassari

La riparazione dell’acquedotto Coghinas 2.

Completato nel pomeriggio di ieri la riparazione dell’acquedotto Coghinas 2, ma saranno necessarie ancora alcune ore per completare i lavori necessari a riportare l’acqua in tutte le case della provincia di Sassari. I tecnici dell’Enas, l’ente acque della Sardegna, stanno ora procedendo con le manovre graduali di riempimento della condotta che arriva fino al potabilizzatore di Truncu Reale a Sassari.

Le operazioni vengono eseguite con la massima cautela per evitare insidiosi sbalzi di pressione che potrebbero causare ulteriori rotture. L’Enas ha stimato di poter nuovamente rifornire il potabilizzatore nelle prime ore di oggi. L’impianto di Truncu Reale entrerà a regime durante la mattinata consentendo di iniziare a riempire nuovamente i serbatoi cittadini e quindi ridare acqua alle utenze. Sarà un’operazione che richiederà diverse ore prima di stabilizzarsi. Non è escluso che nella notte di oggi siano necessarie chiusure notturne per recuperare i livelli dei serbatoi, indispensabili per consentire di dare pressione a tutta la rete idrica cittadina. Soltanto a Sassari si tratta di rimettere in pressione oltre duecento chilometri di tubature ormai completamente vuote dopo i quattro giorni di emergenza.

Verranno intrapresi tutti gli accorgimenti necessari a limitare i disservizi. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24. Abbanoa segnala che alla ripresa dell’erogazione l’acqua potrebbe essere transitoriamente torbida a causa dello svuotamento e successivo riempimento delle tubazioni.