“Il coronavirus non deve fermare la cultura a Sassari”, la proposta

La Sardegna passa in zona bianca. Dagli spostamenti alle attività: le nuove regole

Un evento sui social per far “rinascere” la cultura a Sassari.

Sassari ha un patrimonio inestimabile di artisti, vivi, fecondi e in attesa di poter essere valorizzati in una poderosa rinascita culturale.

E’ da questo presupposto che parte la proposta del Capogruppo del Gruppo di minoranza Mariolino Andria. Un’interrogazione per utilizzare la rete e l’innovazione digitale per permettere una partecipazione straordinaria ed entusiasta di chi deve stare a casa e l’entusiasmo di tutto l’universo degli artisti locali.

L’interrogazione in Consiglio comunale vuole raccogliere la grande ricchezza culturale dei nostri artisti, scrittori, poeti, cantanti, attori teatrali, pittori per un grande “evento” sulla rete e sui social.

“Un evento potrebbe diventare un pezzo di storia della città – dichiara il consigliere Andia – da tramandare e raccontare proprio attraverso l’arte e la cultura e non solo, tristemente, per le grandi sofferenze e per chi ci ha lasciato. Un evento che si tramuterà, ne sono certo, in opere memorabili, che racconteranno, illustreranno, reciteranno i giorni interminabili di questa difficilissima guerra al virus sino alla sua sconfitta: mentre un’ intera comunità restava necessariamente a casa nella quasi totale limitazione della libertà di vivere”.