La crisi della maggioranza Campus, il futuro di Predda Niedda, cosa aspettarci da questo 2021 per Sassari

La crisi della maggioranza Campus, il futuro di Predda Niedda, cosa aspettarci da questo 2021 per Sassari

Cosa aspettarci da questo 2021 a Sassari.

Non si prospetta un 2021 semplice per la città di Sassari. All’orizzonte la crisi interna alla maggioranza di Palazzo Ducale e le incognite sulla zona industriale di Predda Niedda.

Lo scossone politico dettato dal tradimento di 6 consiglieri della maggioranza ha determinato una nuova alleanza tra i civici di Nanni Campus e i pentastellati di Maurilio Murru. E porta in salita una consiliatura nata con numeri forti ed un ballottaggio schiacciante. Il rischio di una conclusione anticipata dell’esperienza amministrativa, dunque, sembra dietro l’angolo. Nonostante i buoni propositi espressi dai dissidenti.

A Sassari il sindaco Campus è a rischio: il Movimento 5 Stelle entra nella maggioranza

Resta irrisolto anche il nodo legato alle attività commerciali di Predda Niedda che, nonostante l’intervento della Regione rischiano di chiudere. Questo a causa del debito di 24 milioni di euro del Consorzio Zir, Zona Industriale Regionale, nei confronti di Abbanoa. Fondamentale si è rivelato il pressing di Palazzo Ducale a Cagliari, ma lo spettro rimane comunque dietro l’angolo.