Fatture inesistenti e bilancio falsato, rinvio a giudizio per l’ex presidente della Torres

Telefonate minatorie e pedinamenti, condannata per stalking verso l'ex

Rinvio a giudizio per l’ex presidente della Torres.

La Procura della Repubblica di Sassari ha chiesto il rinvio a giudizio per Domenico Capitani, l’ex presidente della Torres Calcio. L’imprenditore è accusato di aver emesso decine di fatture tra il 2014 e il 2016. Le operazioni sarebbero risultate inesistenti e avrebbe truccato il bilancio della società rossoblù al fine di riscuotere quasi mezzo milione di euro.

Dalle indagini è emerso che insieme a Capitani vi fossero altre 2 persone. Il suo collaboratore Manolo Patalano e l’allora amministratore unico della Torres, Gianni Sanavia. Insieme avrebbero inventato crediti con la Regione e il Comune di Sassari, ma anche il passivo per convincere gli enti a rilevare la squadra e concludere l’operazione.