Furbetti del cartellino ad Alghero, rientra a lavoro uno dei tre indagati

Furbetti del cartellino ad Alghero, rientra a lavoro uno dei tre indagati

Il Tribunale ha dato ragione alla difesa per un errore procedurale.

Uno dei tre dipendenti del Comune di Alghero, finito nell’inchiesta della Guardia di finanza dei furbetti del cartellino, può tornare a lavoro.

Il tribunale ha accolto la richiesta dell’avvocato difensore dell’uomo che ha evidenziato un errore procedurale: non erano stati messi a disposizione tutti gli atti relativi all’indagine.

L’indagine dei Finanzieri aveva individuato tre dipendenti del Comune che, dopo aver timbrato il cartellino, si allontanavano per attività che nulla avevano a vedere con il lavoro. Secondo le accuse i tre andavano al bar, a fare la spesa e c’è chi aveva anche un secondo lavoro.