Morì cadendo dai bastioni di Alghero per la rottura della balaustra: 3 condannati

Morì cadendo dai bastioni di Alghero per la rottura della balaustra: 3 condannati

La sentenza del tribunale.

Il giudice del tribunale di Sassari, nei giorni scorsi, ha emesso 3 condanne e 4 assoluzioni in merito alla tragedia nella quale perse la vita Domenico Nurra, pensionato 78enne, che precipitò sulle rocce dopo la caduta di una balaustra sul lungomare di Alghero.

La ricostruzione.

Nel marzo 2014, Nurra stava passeggiando in prossimità dei bastioni nella Riviera del Corallo quando, in seguito al cedimento di una balaustra, precipitò a testa in giù sulle rocce. Il dramma si era consumato davanti agli occhi della moglie e di alcuni amici.

La tragedia scosse profondamente Alghero, nel cui territorio l’uomo era molto conosciuto. Il pensionato, infatti era stato per anni capo reparto della Sella&Mosca nonché volontario nella Confraternita della Misericordia.

La condanna.

Nei giorni scorsi il giudice ha assolto dall’accusa di omicidio colposo 4 dirigenti del Comune di Alghero. Condannati invece l’ingegnere e presidente all’epoca dei fatti della società “AlgheroInHouse” insieme ad altri 2 consiglieri di amministrazione.

Nonostante le sentenze la vicenda sembra tutt’altro che conclusa. La difesa dichiara battaglia e nel frattempo ha trasmesso nuovi atti al pubblico ministero al fine di ottenere ulteriori indagini.