I nuovi contagi spaventano Sassari, ancora il centro della pandemia in Sardegna

Quasi 400 nuovi casi di coronavirus in Sardegna: 4 i decessi

Sassari ancora tra le zone più colpite dal coronavirus.

Sassari ancora sotto pressione nella seconda ondata di contagi in Sardegna. Tutta la provincia e il nord Sardegna restano ancora le zone più colpite: dei 5.866 casi rilevati dall’inizio dell’emergenza ben 2.783 sono in provincia di Sassari.

Anche ieri sono stati 51 i nuovi casi nel nord Sardegna su un totale regionale di 130. Una situazione che si ripercuote anche sul sistema sanitario sassarese, che in questi ultimi giorni è messo sotto pressione dai nuovi contagi. Una costante minaccia che sta spingendo l’Aou a preparare nuovi posti letto e farsi trovare pronta nel caso l’emergenza si aggravi.

Sull’argomento è intervenuto anche l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, che ha comunicato di aver dato mandato per riaprire i reparti Covid al Policlinico Sassarese e al Mater Olbia, oltre all’allestimento di un’ospedale da campo al San Francesco di Nuoro.

Intanto anche a Sassari si attendono le nuove dichiarazioni del premier Giuseppe Conte con il nuovo Dpcm e le nuove regole che potrebbero far scattare la chiusura di bar, ristoranti e pubblici esercizi alle 22, in una città che in varie occasioni ha applicato anche ordinanze più restrittive rispetto alla normativa nazionale.