La registrazione per chi arriva in Sardegna prorogata fino al 7 settembre

La registrazione per chi arriva in Sardegna prorogata fino al 7 settembre

L’ordinanza della Regione.

L’obbligo di registrazione per chi arriva in Sardegna continuerà a restare in vigore, almeno fino al 7 settembre. E quanto deciso dal presidente della Regione Christian Solinas che ha prorogato l’obbligo di registrazione che continuerà ad essere in modalità telematica o attraverso l’app Sardegna Sicura.

La compagnia aerea o marittima, verificherà preliminarmente all’imbarco, la ricevuta dell’avvenuta registrazione. Chi arriverà in Sardegna dovrà sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea e sarà vietato l’imbarco nel caso venga rilevata una temperatura uguale o superiore a 37,5°C. Resta anche la compilazione della scheda di ricerca di possibili pregressi infezione o contatto col coronavirus dando eventualmente anche il proprio consenso all’effettuazione dell’indagine epidemiologica regionale.

Rimane anche l’obbligo per i vettori aerei e navali, per le società di gestione degli scali e alle altre autorità comunque competenti di acquisire e mettere a disposizione della Regione Sardegna i nominativi ed i recapiti dei viaggiatori e conservarli per 14 giorni.