A Sassari il Museo virtuale della quarantena con le testimonianze del periodo

A Sassari il Museo virtuale della quarantena con le testimonianze del periodo

Apre a Sassari il Museo virtuale della quarantena.

Sarà online tra pochi giorni il “Museo virtuale della quarantena” a Sassari. Nelle immagini verrà ripercorso il difficile periodo del primo lockdown, attraverso gli scatti delle chiese deserte, l’arcivescovo che dialoga con i contagiati attraverso un walkie talkie e i cinghiali che vagano nelle vie adiacenti piazza d’Italia.

A Sassari aprirà il primo museo virtuale per ricordare il coronavirus

L’idea era scaturita lo scorso anno dal Centro Studi Antropologici Paleontologici e Storici dei Popoli del Mediterraneo. Il sito verrà arricchito, oltre agli scatti, dai titoli dei giornali che davano la notizia di una polmonite atipica diffusa in Cina, fino al lockdown di marzo 2020.