Prendono il reddito di cittadinanza, ma preferiscono vivere sulle panchine: la protesta di una coppia di Sassari

Prendono il reddito di cittadinanza, ma preferiscono vivere sulle panchine: la protesta di una coppia di Sassari

La coppia ha rifiutato l’aiuto dei servizi sociali.

Hanno lasciato la baracca in cartone per trasferirsi sulle panchine. La coppia senza fissa dimora che nei giorni ha chiesto aiuto nei sottoparcheggi Saba dell’emiciclo Garibaldi continua a rifiutare qualsiasi tipo di assistenza.

Una forma di protesta silenziosa e per alcuni versi inspiegabile. “Abbiamo proposto alla coppia un riparo sia nel centro maschile che femminile, ma entrambi non hanno gradito – ha spiegato l’assessore ai servizi sociali del Comune di Sassari Antonello Sassu -. Per evitare di separarli, inoltre, abbiamo proposto di farli vivere in una camera nella stessa struttura. Ma anche in questo caso la risposta è stata negativa”.

La casa di cartone costruita dalla coppia nel parcheggio dell’emiciclo aveva riacceso i riflettori sul problema della povertà in città. Ma qui la situazione è leggermente diversa. La verifica del loro status ha fatto scoprire ai servizi sociali che entrambi percepiscono il reddito di cittadinanza. Inoltre, la donna percepisce da diversi anni una piccola pensione di invalidità.