Inchiesta per estorsione, chiesta l’archiviazione per il presidente della Torres Calcio Sechi

Maltrattamenti e violenze verso i loro figlioletti, genitori condannati a Sassari

La Procura di Sassari ha chiesto l’archiviazione per Sechi.

Chiesta l’archiviazione per il presidente della Torres Calcio Salvatore Sechi. Il titolare della squadra sassarese era coinvolto in un’inchiesta per estorsione aggravata legata alla vendita della società sportiva.

Sechi è indagato insieme all’ex presidente, Daniele Piraino, l’ex direttore e attuale vice presidente, Antonio Carboni e l’ex segretaria, Rita Marras.

L’inchiesta della Procura della Repubblica di Sassari era partita da una denuncia presentata alla questura di Roma dall’imprenditore Andrea Baeli, che tentò di acquistare la Torres che  in quel momento si trovava in difficoltà economiche.

Stando alle indagini, questi sarebbe stato bloccato da una quarantina di ultras rossoblù e costretto a stracciare i documenti di acquisizione della società sportiva. Al fatto avrebbero assistito Piraino, Carboni e la Marras, raggiunti in seguito da Sechi il quale avrebbe dovuto rilevare la proprietà della squadra.

A settembre, la conclusione delle indagini era stata notificata agli indagati. Ora la Procura ha rivisto la posizione di Sechi, con la richiesta della pm di Sassari, Maria Paola Asara, di archiviare il caso.