Ultime ore di zona bianca a Sassari, assembramenti e controlli in città

Sassari ha voglia di normalità, il sindaco Campus detta le regole per la ripartenza

Le ultime ore di zona bianca a Sassari.

Ultima domenica in zona bianca all’insegna degli assembramenti a Sassari. Dal tardo pomeriggio, nonostante le basse temperature, numerosi giovani hanno affollato le principali vie del centro.

In via Roma, così come all’emiciclo Garibaldi, diverse decine di ragazzi, alcuni senza mascherina e in barba al rispetto sul distanziamento sociale, hanno formato assembramenti, che si sono sciolti alla vista delle pattuglie di polizia e carabinieri per le attività di controllo del territorio.

Il centro di Sassari invaso prima della zona arancione, chiusa via Torre Tonda

Ieri la polizia locale di Sassari era intervenuta in numerose zone di Sassari per far rispettare le regole di contrasto al diffondersi del coronavirus. Proprio come accadde il 23 dicembre, in vista della zona rossa, anche oggi sono state invase le vie senza assicurare il distanziamento interpersonale e creando numerosi assembramenti. Come allora è stata chiusa via Torre Tonda.

Serata senza regole nel locale del consigliere comunale e a Sassari scoppia la polemica

In queste ore, inoltre, non sono mancate le polemiche per la chiusura e gli eccessi in alcuni locali. Primo su tutti le verifiche al Café Set in via Roma, locale visitato dai militari dell’Arma che hanno rilevato un numero di persone non congruo al limite consentito ed è perciò stata disposta la chiusura. Polemiche anche per la serata senza regole alle Iene, dove gli avventori hanno ballato senza mascherine e non rispettando il distanziamento sociale. Da domani tutto questo non sarà possibile a causa del passaggio della Sardegna dalla zona bianca a quella arancione.