Zona bianca, l’Ordine degli infermieri di Sassari: “Non abbassiamo la guardia”

Zona bianca, l'Ordine degli infermieri di Sassari: "Non abbassiamo la guardia"

Le dichiarazioni del presidente dell’Ordine degli infermieri di Sassari.

La Sardegna rientra finalmente in zona bianca, ma per l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Sassari non si deve assolutamente abbassare la guardia.

“Siamo contenti e soddisfatti – commenta il presidente dell’ordine Gianluca Chelo– perché dopo tanti mesi di duro lavoro all’interno delle unità operative, specialmente a margine della terza ondata, si riprende a respirare un po’ di libertà e spensieratezza”.

La zona bianca è infatti un segnale positivo, specialmente per le attività produttive e il tessuto economico messo in ginocchio dall’ondata pandemica. “Non bisogna, però abbassare la guardia – continua Chelo – . Favorire il buon andamento della zona bianca significa continuare a rispettare correttamente tutte le norme anti Covid: utilizzo della mascherina, distanziamento sociale, evitare assembramenti e prestare sempre massima attenzione all’igiene delle mani. Sui nostri social stiamo attivando una campagna di comunicazione utile a sensibilizzare i cittadini sulla gestione dell’emergenza soprattutto in questo momento dove la nuova normalità porta con sé nuove domande. In primis, oggi, serve comunicare correttamente le modalità di prenotazione delle vaccinazioni”.

Infatti dal 3 giugno il Governo ha aperto le vaccinazioni a tutti, senza limiti d’età e l’ultimo protocollo siglato dalla FNOPI – Ministero della Salute e Conferenza Stato Regioni – prevede la vaccinazione a domicilio da parte degli infermieri, anche per gli over 18.