Conti correnti a zero spese: tutto quello che c’è da sapere su Widiba

Conti correnti a zero spese: tutto quello che c'è da sapere su Widiba

Come funzionano i conti correnti a zero spese di Widiba.

Un c/c a zero spese non presenta costi di gestione, è senza canone e senza spese fisse. Non bisogna pagare l’imposta di bollo e si può prelevare e versare denaro gratuitamente. A tal proposito, un buon prodotto sul mercato è Widiba, che è a zero spese per il primo anno e per sempre se viene accreditato lo stipendio.

Questo conto dà la possibilità di scegliere tra tre pacchetti: Flat, Plus e Up. In base al pacchetto variano i servizi offerti, quindi è opportuno individuare quello che più risponde alle proprie esigenze. Tra le funzionalità previste c’è l’opportunità di possedere un deposito titoli, scegliendo tra linea Libera o Vincolata. Widiba è a zero spese per i primi 12 mesi ma il canone è azzerabile se su questo c/c arriva l’accredito dello stipendio.

Molto importante, nella valutazione di un tale prodotto, è la facilità di gestione e l’organizzazione delle informazioni. Innanzitutto, il sito web è intuitivo e di semplice navigazione e, se si è inclini a usare i mezzi delle moderne tecnologie per gestire determinati aspetti della vita, ci si troverà molto bene con la piattaforma di home banking di Widiba. Inoltre, questo c/c offre strumenti di grande comodità: le spese vengono catalogate e riunite in categorie. Osservando la rappresentazione grafica che ne risulta, è possibile individuare a quale tipo di spese corrisponde una maggiore uscita di denaro. Il grafico dell’andamento del c/c, poi, consente di poter avere il quadro di uscite ed entrate da consultare in modo pratico e veloce.

Il c/c si apre online in qualche minuto. Per consultare la valutazione degli esperti di settore e avere una maggiore conferma della sua convenienza, si può leggere la recensione di Widiba presente sul portale Chescelta.it, che illustra le caratteristiche e le funzionalità di questo conto corrente. Per altro, il prodotto ha un occhio di particolare riguardo per la sicurezza: un SMS segnala ogni accesso, anche quelli non effettuati dal titolare. Nel c/c è compreso un servizio di firma digitale e un servizio PEC.

Carta di credito e carta di debito

Con qualche clic, si può richiedere la carta di credito, scegliendo tra il circuito MasterCard o il circuito Visa (un fattore che fa la differenza rispetto ad altri c/c sul mercato). Ci sono tre tipi di carta (Classic, Gold oppure Oronero), che rispondono alle varie esigenze di spesa e personali, o al fatto di possedere o non possedere un certo plafond. La concessione della carta dipende dalla banca, in base alla situazione finanziaria del correntista.

Nel canone annuo di Widiba è inclusa una carta di debito gratuita, servita da un duplice circuito, PagoBancomat eMaestro. Il circuito Cirrus/Maestro consente di fare compere e prelievi dovunque all’estero, impostando il “profilo Mondo” tramite app o web, basta andare nell’area dedicata alla carta. La carta di debito, poi, si serve pure del circuitoFastpay, particolarmente pratico per coloro che prendono spesso l’autostrada: si potrà pagare il casello in modo rapido e in sicurezza. Gli acquisti online saranno sicuri: basterà attivare, nella propria area personale, il protocollo3DSecure. Si può abbinare la carta di credito o il bancomat ad Apple Pay e Google Pay. Ci sono 34 grafiche tra cui scegliere, sia per quanto riguarda la carta di credito che per quella di debito.

A chi si rivolge Widiba?

Questa prodotto è la soluzione ottimale per coloro che preferiscono gestire conto e operazioni tramite internet, agendo in ogni momento vogliano e possano, e dovunque, anche tramite il proprio smartphone.

È particolarmente indicato per i giovani ma, in generale, per chi si trova bene con la tecnologia; inoltre, è ottimo per i professionisti che hanno l’esigenza di effettuare operazioni anche mentre sono in movimento per appuntamenti e compiti: con un dispositivo mobile, il c/c è alla portata sempre e in ogni luogo.