Dalla Regione liquidità alle imprese, plauso della Confartigianato di Sassari

Dalla Regione liquidità alle imprese, plauso della  Confartigianato di Sassari

Le reazioni alle ultime misure della Regione.

Maria Amelia Lai, presidente provinciale della Confartigianato di Sassari, plaude convinta all’iniezione di liquidità da parte della Regione Sardegna verso il comparto artigiano e non solo. E lo fa all’indomani della pubblicazione  di alcuni bandi che il presidente della Regione Solinas identifica come straordinariamente importanti per tutta l’economia della Sardegna.

Stiamo parlando del legge sulla Artigiancassa che prevede l’aumento del fondo perduto dal 10% al 40% per operazioni di credito agevolato e di locazioni finanziarie oltre al contributo  in conto interessi, della Legge 240/81 che prevede contributi a fondo perduto e a tasso agevolato  per la copertura dei canoni di locazioni finanziarie e da ultimo, ma non la meno importante, ma perché è arrivata in questi giorni di agosto con una gestazione un pochino lunga, che prevede aiuti e misure urgenti anche a tasso zero per il sostegno al sistema produttivo regionale.

“Tanti aiuti e tanta liquidità che fanno ben sperare nella ripartenza di interi settori – afferma Lai sempre più convinta del fatto che senza un aiuto concreto l’economia isolana stenterà a ripartire – . All’Assessore all’Artigianato Chessa avevamo chiesto un impegno importante per il comparto, ed è stato di parola”.

“Oggi c’é necessità, in tempo di guerra, come è stato definito il periodo che stiamo attraversando, l’adozione di strumenti che servano a combattere questa guerra, che, oltre ad essere sanitaria, è anche economica e sociale. Gli aiuti vanno assicurati immediatamente a tutte le imprese che con tanto sacrificio continuano a tenere alzata la serranda e ad assicurare posti di lavoro” conclude il presidente Lai.

Per coloro che non possono attingere a questi fondi, l’alternativa è rappresentata, invece dall’aiuto con tasso zero per importi richiesti fino a 800mila euro.

Anche questa linea di finanziamento è stata studiata dalla Regione Sardegna e dalla Banca Europea degli Investimenti per favorire la ripresa economica delle attività imprenditoriali, migliorando la solidità finanziaria delle imprese e contrastando l’effetto  negativo generato dalle misure di contenimento  della diffusione del Covid-19, che ha determinato un deterioramento delle condizioni economico-finanziarie delle imprese.

Anche Marco Rau, vice presidente della Confartigianato sassarese e numero uno del Consorzio Fidi Finart conferma che “le nostre strutture sono pronte ad aiutare le aziende nella compilazione delle pratiche e daremo la più ampia assistenza ai nostri imprenditori. Da sempre il Consorzio Fidi Finart è stato e continua a essere al fianco del tessuto produttivo locale, con una struttura snella in grado di assicurare professionalità e celerità nella garanzia delle pratiche di finanziamento”.

“Oggi abbiamo di fronte un contesto preoccupante – continua Rau – reso ancor più gravoso dalla cattiva congiuntura economica e dall’emergenza Covid ancora dietro l’angolo. Una situazione che negli ultimi mesi ha visto crescere le sofferenze delle imprese nei confronti delle banche. Accogliamo con favore l’impegno della Regione Sarda che con questi aiuti deve portare ad un riscatto dei nostri imprenditori e dei nostri territori”, conclude Rau.