Licenziamenti, cartelle esattoriali, cashback: in arrivo il decreto Sostegno

Licenziamenti, cartelle esattoriali, cashback: in arrivo il decreto Sostegno

I possibili scenari del decreto Sostegno.

È al vaglio del Ministero delle Finanze e di quello dello Sviluppo economico un investimento tra i 30 e i 40 miliardi per interventi facenti parte del decreto Sostegno, che porterebbe alcuni vantaggi per i cittadini.

Uno dei primi temi caldi è quello del blocco dei licenziamenti che verrebbe prorogato fino a giugno. Assieme a ciò, potrebbe arrivare un nuovo finanziamento per la Cassa integrazione Covid fino alla fine dell’anno.

Un’altra ipotesi è quella di cancellare oltre 60 milioni di cartelle esattoriali del valore massimo di 5 mila euro, che contengono debiti fiscali accumulati nel periodo 2000-2015. Resta, almeno per ora, fissato a fine aprile l’invio delle nuove cartelle.

2,7 milioni di imprese e lavoratori potrebbero ricevere un indennizzo per far fronte all’emergenza Covid entro aprile. I lavoratori con figli a carico che frequentano la scuola in DaD avranno diritto a lavorare in smart working fin quando le scuole resteranno chiuse.

Lotteria degli scontrini e cashback di Stato.

Circa 300 mila commercianti hanno inviato i dati che serviranno a partecipare alla prima estrazione mensile. Sono 4 milioni circa i cittadini che hanno attivato il codice per partecipare, e quasi 17 milioni di transazioni sono considerate valide.

Non ci sarà, al momento, alcuna cancellazione del cashback di Stato: ci si potrebbe attendere al massimo alcune modifiche ai regolamenti, anche se si lavora soprattutto per le correzioni delle anomalie (come transazioni non registrate) e per la lotta ai “furbetti” che operano le micro transazioni per partecipare al super cashback e vincere 1500 euro.