Al liceo Azuni di Sassari una bacheca in memoria della professoressa Zaira Coen Righi

Al liceo Azuni di Sassari una bacheca in memoria della professoressa Zaira Coen Righi

La donazione al liceo Azuni.

Il Club International Inner Wheel “Sassari Castello” ha donato al Liceo Azuni una bacheca con un libro e uno scritto in memoria della professoressa Zaira Coen Righi, docente di chimica nell’istituto di via Rolando dal 1935 al 1938.

Allontanata dalla scuola dopo l’emanazione delle leggi razziali, poiché apparteneva a una famiglia di origine ebrea, l’insegnante raggiunse qualche anno dopo la sorella a Firenze e da lì nel 1944 fu deportata a Auschwitz, dove venne uccisa subito dopo l’arrivo nel campo di sterminio. In suo ricordo, il Club International Inner Wheel “Sassari Castello” ha gia fatto dono alla città, lo scorso 26 gennaio, di una pietra d’inciampo con i suoi dati collocata in Piazza d’Italia davanti all’ultima abitazione nella quale aveva vissuto.

La bacheca donata al Liceo Azuni contiene un’edizione del 1939 del volume “Chimica in versi”, di Alberto Cavaliere, del tutto identico a quello originale andato poi perso che proprio in quell’anno la professoressa Coen Righi regalò a un suo ex alunno, Domenico Mignano. Il testo è accompagnato dal racconto di un episodio che risale proprio alla fine del 1939, quando l’ex docente azuniana, rimasta da poco vedova del consorte sassarese e senza figli, dopo il provvedimento che l’aveva colpita viveva in uno stato di emarginazione e nell’indifferenza di tutti quelli che fino ad allora l’avevano stimata.

Un giorno, mentre percorreva da sola i vialetti dei giardini pubblici al centro di Sassari, venne riconosciuta dal suo ex alunno Domenico, che era insieme ad altri studenti. Fu soltanto lui, però, ad allontanarsi dal gruppo per andare a salutare la sua ex insegnante, che per quel gesto si emozionò a tal punto da non poter trattenere le lacrime. In segno di gratitudine, poco tempo dopo la professoressa Coen Righi regalò al giovane un libro dedicato alla chimica, la sua disciplina, lo stesso che ora è stato donato all’ultima scuola nella quale insegnò.

Domenico Mignano, che è deceduto nel 2017 alla veneranda età di 97 anni, ha sempre raccontato quell’episodio a tante persone e in particolare ai suoi quattro figli, che lo hanno a loro volta trasmesso alle loro famiglie, spiegando che ognuno deve prendersi le proprie responsabilità e agire secondo ciò che ritiene giusto, anche a costo di correre qualche rischio. La bacheca in memoria della professoressa Coen Righi è stata consegnata nell’aula magna dell’istituto a Antonio Deroma, dirigente scolastico reggente del Liceo Azuni, da una delegazione del Club International Inner Wheel “Sassari Castello” guidata dalla presidente Carla Pasca e dalla segretaria Maria Gabriela Bertoncelli.

Erano presenti anche Maria, l’unica figlia femmina di Domenico Mignano, e Valeria, una nipote dell’ex alunno della professoressa Coen Righi, che studia nell’ultimo anno del corso musicale del Liceo Azuni. La bacheca sarà custodita in un apposito spazio accanto all’ingresso dell’aula magna in attesa di essere trasferita, al termine di alcuni lavori in corso, nei locali dell’archivio storico della scuola già intitolato anni fa alla docente tragicamente scomparsa.

Al liceo Azuni di Sassari una bacheca in memoria della professoressa Zaira Coen Righi