Anche Porto Torres verso l’adesione allo screening Sardi e Sicuri

Ultima tappa di Sardi e sicuri in provincia di Sassari: 27 comuni interessati

Lunedì una riunione per pianificare lo screening a Porto Torres.

Porto Torres verso l’adesione a Sardi e Sicuri. Dopo l’aggiornamento sulla situazione contagi e vaccini il sindaco Massimo Mulas ha partato anche dello screening.

“In un primo momento non abbiamo aderito allo screening – ha detto il primo cittadino – proprio perché avrebbe coinvolto il personale locale già fortemente impegnato nelle vaccinazioni. Facendo una pianificazione unitaria, è possibile far convivere le due iniziative. Come amministrazione comunale, siamo pronti a mettere a disposizione le infrastrutture per Sardi e sicuri“.

Lunedì si terrà una riunione tra l’amministrazione comunale e l’Ats per pianificare entrambe le campagne e definire il fondamentale coinvolgimento dei medici di base. “Da parte nostra ci sarà come sempre grande collaborazione – conclude il sindaco -. Intendiamo ragionare sulle soluzioni pratiche senza alcun tipo di pregiudizio politico o polemico.  È una situazione eccezionale e nuova per tutti: ragioniamo su quello che si può fare tenendo sempre a mentre l’obiettivo finale: offrire un servizio efficiente alla cittadinanza che attende di uscire al più presto dalla pandemia”.