Spesa pubblica, Sassari ai primi posti in Italia

Sardegna in zona bianca: arriva l'ufficialità dal Ministro Speranza

L’analisi di Fondazione Etica.

Fondazione Etica, strumento che analizza le performance delle amministrazioni regionali e comunali, assegna un punteggio ad ogni città sulla capacità di spesa e, più in generale, la qualità di gestione delle Pubbliche amministrazioni. La città di Sassari si piazza ai primi posti in Italia con un punteggio di 91 su 100. Merito che condivide con Novara, Udine, Lucca e Pistoia.

Nello studio si analizza non soltanto come vengono spese le risorse stanziate, ma anche il rispetto degli impegni di pagamento, ma anche il livello qualitativo del Comune come gestione del personale, governance e servizi erogati.

In base a questa classifica è possibile stabilire quali siano i punti di forza e debolezza di ciascuna Pa, da cosa ripartire e cosa migliorare. Importantissimo in un periodo di enorme difficoltà per tutti, dove le amministrazioni sono chiamate ad effettuare i giusti investimenti, in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Dalla classifica emerge, ancora una volta, un enorme divario tra Nord e Sud, ma Sassari rappresenta una delle poche e piacevoli eccezioni, con le risorse pubbliche utilizzate al meglio (sempre secondo FE). Di contro, la posizione di altri Comuni dell’isola è assai preoccupante: Nuoro si colloca agli ultimissimi posti, con un punteggio di 63,1.