L’aeroporto di Alghero pronto per la ripartenza della stagione estiva

L'aeroporto di Alghero pronto per la ripartenza della stagione estiva

Il piano di investimenti per l’aeroporto di Alghero.

L’aeroporto di Alghero prepara la stagione del rilancio e programma con grande prospettiva e con investimenti il futuro del turismo nel Nord Ovest della Sardegna. Su questo tema si è basato ieri l’incontro del Sindaco Mario Conoci con il Direttore Generale della Sogeaal Alberto Perini.

 “Una collaborazione tra società di gestione e Amministrazione che si è intensificata con unità di intenti che vuole raggiungere progressivamente, per superarli, i livelli di traffico pre pandemia” afferma il sindaco Mario Conoci. I segnali ci sono tutti: la stagione estiva si riprende e amplia il livello di crescita del 2019 interrotto dalla pandemia, con il consolidamento della presenza delle compagnie low cost, con 36 destinazioni, di cui 20 internazionali che collegheranno il Nord Ovest della Sardegna con Austria, Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Olanda, Polonia, Repubblica Slovacca, Romania, Spagna, Svizzera e Ungheria.

Ma il programma della Società di gestione illustrato dal Direttore Generale al Sindaco, guarda ad un orizzonte di crescita fatto di investimenti ed è in prima linea nell’operazione del rilancio, con l’inserimento di progettualità all’interno del Pnrr, per utilizzo di risorse nei settori chiave dell’ammodernamento infrastrutturale, tecnologico e dello sviluppo di forme di mobilità sostenibili e intermodali. Su questo importantissimo tema il Sindaco ha garantito il massimo sostegno alla Sogeaal individuando negli investimenti sull’aeroporto una delle azioni fondamentali per lo sviluppo del territorio.

Ryanair punta su Alghero con 22 rotte per la stagione estiva

Ryanair intanto – segnala Mario Conoci – torna da protagonista e punta molto si Alghero, ed è un bel segnale, con un operativo estivo di oltre 65 voli settimanali, 22 rotte, verso destinazioni come Barcellona, Marsiglia, Napoli e Siviglia, la maggior parte delle quali partiranno da luglio”.  La considerazione condivisa è che la stagione 2021 sia il primo passo verso la graduale ripresa turistica ed economica del territorio, che grazie ad una campagna di vaccinazioni estremamente efficace, voluta e coordinata dall’Amministrazione e dalle Autorità Sanitarie locali sta gradualmente guadagnando passi importanti per l’uscita dalla pandemia.