Oltre 100 casi di coronavirus, Bono vicino ad un terzo lockdown

Dal lockdown a Comune Covid Free: a Bono nessun positivo

Le preoccupazioni del sindaco di Bono.

A pochi giorni dal sospirato ritorno in zona bianca, il sindaco di Bono Elio Mulas comunica il netto aumento dei casi di coronavirus preannuncia una possibile terza chiusura totale del paese.

Ad oggi risultano 115 i positivi al Covid in paese, dato derivante sia dai rilievi fatti dall’Ats che dalle comunicazioni giunte in privato al primo cittadino dai soggetti contagiati. Una situazione che ha portato l’amministrazione comunale d’accordo all’ Ats alla sospensione della vaccinazione degli over 80.

Preoccupazione dal parte del sindaco Mulas che sottolinea come il numero dei contagi attuali, già elevato considerando gli abitanti del comune del Goceano, potrebbe prevedibilmente aumentare a seguito dell’allentamento delle restrizioni degli ultimi giorni.

“Abbiamo dovuto chiudere il nostro paese per ben due volte, e siamo vicini alla terza, perché l’irresponsabilità e la voglia di trasgredire, evidentemente, sono più forti del pensare alla vita del prossimo e alla possibilità che una madre e un padre di famiglia siano costretti a chiudere e non abbiano un introito con cui riuscire a mandare avanti la propria famiglia – commenta il primo cittadino – . Abbiamo mantenuto le scuole chiuse, con la speranza di arginare il contagio tra i bambini, ma tutti sappiamo che i bambini sono quelli che subiscono i comportamenti dei genitori e dei familiari”.