Lavoro da casa per i dipendenti del Comune di Sassari

Il Comune di Sassari assume 4 figure specializzate: come presentare la domanda

Le nuove disposizioni del Comune.

Assicurare i servizi alla cittadinanza e allo stesso tempo proteggere la salute dei lavoratori e delle lavoratrici e venire incontro alle esigenze famigliari che si sono venute a creare anche per i dipendenti. Con questi obiettivi la Giunta comunale ha approvato oggi, 11 marzo, una deliberazione con cui si adottano le modalità e gli indirizzi per l’introduzione del lavoro agile in emergenza (Lae), cioè la possibilità di lavorare da casa, con propri mezzi e durante il normale orario di ufficio o anche con orario spezzato.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, l’Amministrazione ha sensibilizzato gli utenti sui servizi telematici offerti, in modo da ridurre quanto possibile le attese negli sportelli aperti al pubblico e quindi gli assembramenti. Gli uffici restano dunque aperti, con ingressi contingentati, ma da oggi il personale, soprattutto quello più vulnerabile e secondo un ordine ben definito di precedenza, potrà chiedere l’accesso alle modalità di lavoro agile in emergenza (Lae).

“È opportuno – si legge nella deliberazione-, perdurando l’attuale fase emergenziale e fino al suo superamento, attivare nel Comune di Sassari il ricorso al lavoro agile attraverso l’individuazione di modalità semplificate e temporanee d’accesso, in modo tale da conciliare le inderogabili esigenze di tutela della salute dei lavoratori, e più ampiamente delle popolazione nella prevenzione dei fenomeni di possibile contagio e diffusione del virus, con le esigenze organizzative e funzionali dell’amministrazione per il mantenimento dei livelli quali-quantitativi di erogazione dei servizi alla cittadinanza e delle attività di competenza”.

La decisione rientra tra le disposizioni attuate dall’Amministrazione per potenziare la prevenzione del rischio epidemiologico, e resterà in vigore finché dura lo stato di emergenza.

Compatibilmente con la tipologia delle attività e delle mansioni del lavoratore e le esigenze organizzative, i dipendenti comunali potranno chiedere, per tutto il periodo di emergenza sanitaria, di usufruire dell’opzione. I dirigenti dovranno garantire prioritariamente i servizi all’utenza e la continuità amministrativa e prevedere la possibilità di adottare criteri di rotazione anche nell’arco della settimana.

Nella deliberazione sono indicate le categorie che possono accedere e l’ordine di priorità: avranno la precedenza su tutti le lavoratrici incinte.

Sul sito del Comune di Sassari nella sezione in alto “Coronavirus, le disposizione del Comune di Sassari”, si trovano tutti gli indirizzi mail e i recapiti telefonici degli uffici, anche di quelli aperti al pubblico, da contattare per ottenere informazioni, documenti e ogni altro servizio che non necessita della presenza fisica dell’utente. L’Amministrazione ricorda che i certificati possono essere richiesti anche all’indirizzo pec [email protected] .