Nei mercati di Campagna Amica di Sassari arriva il Formaggio Day

Nei mercati di Campagna Amica di Sassari arriva il Formaggio Day

Il formaggio domani protagonista nei mercati di Campagna Amica.

In Sardegna si producono formaggi di altissima qualità da allevamenti (per cui peraltro è la prima regione del Mediterraneo), in cui si pratica l’allevamento degli animali al pascolo (il 70 % della superficie isolana) rendendo inscindibile la dipendenza dell’elevata qualità dei prodotti caseari dalla tipologia dell’ambiente dove vengono prodotti.

“Dal latte con passione” è la nuova iniziativa di Campagna Amica che si terrà domani, sabato 13 marzo, in tutti i mercati sardi in cui si faranno esposizioni dei tantissimi tipi di formaggi sardi, ovino, caprino e vaccino, del latte, con la presentazione delle proprietà nutrizionali, materiale informativo, piccoli musei dell’antica lavorazione casearia, il tutto con la presenza degli allevatori che racconteranno il saper fare caseario dalla pecora al piatto. 

Domani mattina il Formaggio Day “Dal latte con passione”, si terrà a Sassari nel mercato dell’Emiciclo e nel coperto di Luna e sole dove ci saranno l’esposizione di oltre 35 tipi diversi di formaggi che saranno abbinati con frutta fresca, secca, verdure, erbe aromatiche, pane, miele, confetture e vino. All’Emiciclo sarà inoltre allestito anche un piccolo museo dell’antica lavorazione casearia.

I numeri parlano di una Sardegna leader indiscussa in Italia con la produzione del 68,92% del latte ovino (10 per cento di quello europeo) ed il 57,30% del latte caprino prodotto in Italia dal quale si producono 60.000 tonnellate di formaggi di cui circa 30.000 DOP (i tre pecorini Pecorino Romani, Pecorino sardo e Fiore sardo). Abbiamo anche di gran lunga il maggior numero di capi il 57,13 per cento di pecore ed il 41,67% di capre del totale nazionale.

In Sardegna, secondo uno studio Laore, sono allevate (al 31 dicembre 2019) 3.019.108 pecore. Con la provincia di Nuoro al primo posto con  il 25,5%, seguita da Sassari con il 22,8%, Oristano con il 17,6% e Cagliari con il 14,5% e le restanti province con il 19,6%. Nel periodo 2016-2019 la provincia di Sassari ha registrato la maggiore riduzione del numero di capi (-128.098) e quella di Oristano il maggiore incremento della consistenza (+19.805). Il comune con il maggiore numero di capi è Sassari (84.251).

Le capre invece, sempre secondo lo studio Laore, sono 281.569, in aumento rispetto al 2018 (278.976) ed in riduzione rispetto al 2016 (284.320). La provincia di Cagliari detiene il maggiore numero (26%), seguono Nuoro (20,9 %), Ogliastra (15%), Carbonia-Iglesias (11%) e le restanti province (27,1%). Nel periodo 2016-2019 la provincia di Sassari ha registrato il maggior decremento della consistenza (-6.962), mentre quella di Nuoro il maggiore incremento (+3.209). Il territorio di Iglesias detiene il maggiore numero di caprini (7.136).

Il latte vaccino sardo invece rappresenta l’1,73% del totale nazionale, la maggior parte del quale è lavorata dalla cooperativa Arborea, al 6°posto tra gli acquirenti di latte in Italia. I mercati di Campagna Amica, nei primi 10 anni di vita, hanno rappresentato un laboratorio di sperimentazione e innovazione per nuovi formaggi e lo spazio per il recupero di quelli tradizionali che si erano fermati al livello domestico senza mai trovare un proprio spazio nel mercato.

Sono nati la mozzarella di pecora, semicotti, come canestrati e caciotte ovine, creme. Ma allo stesso tempo sono stati recuperati la casada, l’axiridda, pecorino impagliato, oltre alla vendita degli altri formaggi tradizionali come il pecorino di Osilo (entrato a far parte dei Sigilli di Campagna Amica nell’atlante della biodiversità), su casizzolu del Montiferru, la Dop Fiore sardo, la ricotta e tanti altri. I mercati contadini, infatti, hanno consentito di far incontrare la narrazione del saper fare degli allevatori con le esigenze dei consumatori.