Sassari si prepara al 25 aprile: una celebrazione ristretta e significativa

Lavori sulle strade a Latte Dolce, il Comune di Sassari diffida Abbanoa

Le celebrazione per l’anniversario della Liberazione.

Il 25 aprile, alle 9 e 30, nel cortile di Palazzo Ducale, si terrà la cerimonia per il 75esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Sarà una celebrazione in forma ristretta, a causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus e legata alle direttive diffuse oggi dal ministero dell’Interno.

Il sindaco Gian Vittorio Campus deporrà una corona d’alloro a nome di tutta la municipalità e delle istituzioni, davanti al presidente del Consiglio comunale Maurilio Murru e dei capi gruppo, che rappresenteranno tutte le cittadine e i cittadini sassaresi.

Contrariamente a quanto inizialmente programmato dall’amministrazione che aveva già inviato le lettere di invito, non sarà possibile far partecipare alla manifestazione neppure una ridotta rappresentanza della associazioni combattentistiche e d’Arma e delle istituzioni. Sarà una cerimonia più semplice ma ugualmente importante, sentita e dal grande valore.

Inoltre, come ogni anno, per ricordare che la Festa della Liberazione è la festa di tutte le italiane e gli Italiani, l’amministrazione comunale farà sì che il tricolore sventoli dalle finestre del Palazzo Ducale e accoglie e rivolge l’invito dell’Anpi nazionale a esporre la bandiera italiana nelle finestre delle case.