Gli agricoltori della provincia di Sassari cercano il rilancio dopo un anno da dimenticare

Gli agricoltori della provincia di Sassari cercano il rilancio dopo un anno da dimenticare

Un anno da dimenticare per gli agricoltori di Sassari.

Un anno negativo il 2020, se non addirittura drammatico, quello ha dovuto affrontare la Confagricoltura della provincia di Sassari. A confermarlo è stato il presidente, Matteo Luridiana.

“Sono troppi gli elementi negativi dell’anno passato per riuscire a trovare spunti di analisi che trovino uno spiraglio positivo per una immediata e pronta ripresa. Che ci sarà, e di questo sono convinto, anche in un comparto come il nostro che ha tenuto, tra mille problemi molti dei quali atavici e, nonostante tutto, soffrendo meno di altri”, ha affermato il presidente di Confagricoltura di Sassari-Gallura.

“Certo, non sarà semplice e magari non a brevissimo, ma sono convinto in una ripresa del nostro sistema che oltre al virus ha pagato forse troppo la sua debolezza strutturale, e che prova comunque a reagire. E questo comunque resta un fattore di estrema importanza“, ha poi concluso.