Allagamenti e case inagibili nelle campagne di Alghero: Protezione civile ancora al lavoro

Allagamenti e case inagibili nelle campagne di Alghero: Protezione civile ancora al lavoro

La Protezione civile ancora al lavoro ad Alghero.

Proseguono senza sosta gli interventi della Protezione Civile di Alghero, coordinata dall’assessore Andrea Montis, con il presidente della Commissione Ambiente Christian Mulas.

Nelle zone della bonifica, ieri, anche il Genio Civile di Sassari con l’ingegner Giovanni Spanedda, per verificare una delle tante situazioni a rischio che vede diverse abitazioni rese inagibili per l’acqua che ha tracimato dai canali, andando ad allagare i poderi e terreni limitrofi.

“Un condizione che conosciamo molto bene e che tuttavia, per essere maggiormente controllata e arginata, deve vedere in prima linea tutti gli enti preposti affinché ci sia veramente una svolta nella cura e manutenzione dei canali e anche delle cunette stradali che fungono da sfogo per l’acqua,” hanno detto Montis e Mulas.

“Lo scenario è stato molto esaustivo sugli ingenti danni alle proprietà e alle colture, dovuti alla pioggia di questi giorni – aggiungono l’assessore e il presidente della Commissione – e bene ha fatto il sindaco Mario Conoci a proporre in Giunta la richiesta di calamità naturale da inviare in Regione”. Pesanti i danni, le giornate di maltempo hanno infierito su case, terreni e colture. “Le responsabilità, per qualcuno, vanno sempre attribuite a madre natura. Ma la soluzione sarebbe più semplice: basterebbe capire che pulire e sistemare i canali è una responsabilità dell’uomo. I cambiamenti climatici impongono di mettere tra le priorità la prevenzione, ed è questo che va fatto”, concludono Montis e Mulas.