Dall’ambiente alla raccolta dei rifiuti: la classifica della provincia di Sassari

Mercato immobiliare a Sassari: aumenta la richiesta di case indipendenti

La classifica della provincia di Sassari.

E’ stabile al 69esimo posto il posizionamento della provincia di Sassari nella classifica sull’ambiente stilata da ItaliaOggi, in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e la Cattolica Assicurazioni. Saldo anche il posizionamento sulla raccolta di rifiuti solidi urbani che resta nella 30esima posizione.

I veicoli circolanti per km2 di superficie totale nei capoluoghi fanno salire il sassarese al decimo posto rispetto al 19esimo del 2019. La densità di piste ciclabili nei capoluoghi rimane stabile alla 92esima posizione. Stesso posizionamento per la disponibilità di aree pedonali nei capoluoghi rispetto al 96esimo posto dell’anno scorso.

Ospedali e apparecchiature, la sanità di Sassari promossa a livello nazionale

La disponibilità di verde urbano nei capoluoghi si classificano all’83esimo posto rispetto alla 35esima precedente. La densità di verde urbano nei capoluoghi scende al 99esimo posto mentre un anno fa si trovava alla 96esima posizione. Sale di un posto, invece, l’offerta del trasporto pubblico nei capoluoghi dal 40esimo posto alla 39esima posizione.

La raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nei capoluoghi scende alla 67esima posizione mentre nel 2019 si trovava 65esimo. L’estensione dei pannelli fotovoltaici installati sugli edifici pubblici nei capoluoghi rimangono al 31esimo posto rispetto al 30esimo precedente.

Così la provincia di Sassari si scopre meno vivibile, retrocessa nella classifica nazionale

Per quanto concerne gli autoveicoli elettrici e ibridi sul totale autoveicoli circolanti si trovano al 75esimo posto in classifica, mentre il consumo annuo pro capite di energia elettrica si posiziona alla 32esima posizione. Infine i consumi idrici pro capite sull’erogato ottengono il 22esimo posto.