La banda ultra larga arriva a Castelsardo con la fibra ottica

Lavori al serbatoio di Monte La Marina, interruzioni dell'acqua a Castelsardo

Si stanno concludendo i lavori a Castelsardo.

Si avviano alla conclusione i lavori che hanno interessato il centro abitato e la frazione di Multeddu, per l’installazione della fibra ottica finalizzata all’incremento della connettività.

Il modello “digital life” mira quindi a migliorare la produttività aziendale e la qualità della vita dei residenti e  garantirà servizi on line più celeri della pubblica amministrazione nei servizi al cittadino oltre a quelli turistici riservati ai visitatori e agli operatori del settore ricettivo. L’iniziativa, voluta fortemente dal primo cittadino Antonio Capula il quale, con una nota del 26 febbraio 2020, aveva formulato una richiesta ufficiale ai vertici di Telecom Italia, trovando imminente e positiva risposta da parte dell’amministratore delegato Luigi Cubitosi.

I lavori, che hanno preso inizio dopo quattro mesi dalla richiesta e che dovrebbero essere ultimati entro ottobre 2020, hanno visto interessate le vie principali della Città e consentiranno inizialmente all’intero abitato di Castelsardo di poter usufruire dell’importante servizio di connettività. A breve, così come da accordi con i vertici Telecom, verrà avviato l’iter burocratico per estendere il servizio anche alle strutture del porto, della zona artigianale di Lu Ponti e del centro abitato di Lu Bagnu.

“Ringrazio vivamente – afferma il sindaco Capula – tutti gli enti che in questi mesi si sono prodigati per il raggiungimento di questo importante obbiettivo, infatti sia Anas, Enel Distribuzione e Telecom stessa, hanno agito in sinergia tra loro interfacciandosi con gli Uffici Comunali e con interventi minimali in termini di opere civili hanno evitato disagi alla circolazione del traffico e dei pedoni.”

Si passa quindi da una connessione attuale di 2 mega a una decisamente più moderna e veloce di 100 mega destinata in futuro a raggiungere probabilmente addirittura i 200. “Si entra ufficialmente e finalmente nell’era del mercato aperto – sottolinea l’assessore Roberto Pinna – che vedrà commercializzata la vendibilità, consentendo a tutti di sfruttare al meglio le offerte del mercato delle varie aziende del settore telematico e favorendo lo sviluppo futuristico della città sia in termini commerciali che turistici oltre.” Un percorso lungo 7.500 metri di fibra, destinato a crescere con i prossimi e imminenti  interventi, così come nei progetti in cantiere che troveranno ultimazione in un futuro non troppo lontano.