Niente Capodanno per Sassari e c’è chi si sfoga con i botti in attesa dell’ordinanza di divieto

Niente Capodanno per Sassari e c'è chi si sfoga con i botti in attesa dell'ordinanza di divieto

Il Capodanno in piazza a Sassari.

Nonostante le restrizioni anti-Covid, e la relativa zona rossa, diverse persone a Sassari non hanno resistito a far esplodere petardi di medio e alto potenziale. In questi giorni di festa, ma ad onor del vero già ad inizio dicembre, sono state numerose le esplosioni avvertite da una parte all’altra della città.

Lo scorso anno, per tenere i bada i più indisciplinati, era intervenuto il sindaco Nanni Campus con una ordinanza finalizzata “alla tutela della quiete pubblica, disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, la tutela degli animali, della sicurezza urbana in funzione del patrimonio pubblico e privato, e l’incolumità pubblica legata ai residui incombusti di eventuali articoli pirotecnici lasciati sul suolo pubblico”.

Sassari dice stop ai botti per tutto l’anno, l’ordinanza del Comune

Quest’anno l’ordinanza non c’è stata, cosicché gli amanti dei botti hanno avuto campo libero lanciando dalla finestra i petardi. E, in diversi casi, scendendo in strada violando il coprifuoco per esplodere altri articoli pirotecnici o fuochi d’artificio. Anche Sassari anni fa ha provato a fare Capodanno in piazza. Un evento che, quest’anno, non sarà possibile ripetere a causa del Dpcm.