Parte da Pattada la gara di solidarietà per aiutare Bitti a rialzarsi

Parte da Pattada la gara di solidarietà per aiutare Bitti a rialzarsi

La raccolta fondi dei Cavalieri di Pattada.

È un patto di amicizia e fede quello che da secoli vige tra la comunità di Bitti e quella di Pattada. Un patto che in questo tragico momento viene rinnovato da una raccolta fondi organizzata dalla pattadese Paola Doneddu, per conto del gruppo dei Cadderis de Patada.

Sono infatti i Cavalieri di Pattada il simbolo del patto tra Bitti e Pattada. Quei cavalieri che ogni 30 settembre si recano a Bitti in pellegrinaggio per rendere onore alla Madonna del Miracolo portando in processione sas Banderas, i loro preziosissimi stendardi votivi.

Ed è per onorare questa amicizia che Paola ha spronato il gruppo ad aprire una raccolta fondi in soccorso della comunità bittese così duramente colpita dal maltempo. È possibile aderirvi attraverso la piattaforma gofundme.com andando a selezionare Raccolta fondi Pro Bitti, oppure cliccando direttamente sul link https://gf.me/u/zamdkf.

In poco più di 9 ore è stato superato l’obiettivo iniziale di 5 mila euro che, di conseguenza, è stato prontamente elevato a 10 mila. Il denaro raccolto verrà consegnato alle autorità cittadine che provvederanno a deciderne la destinazione finale.

L’iniziativa ha ottenuto anche il sostegno dei sindaci dell’Unione dei Comuni del Logudoro, oltre a quella del primo cittadino di Pattada Angelo Sini. “Vista la vicinanza tra le due comunità – ha dichiarato Sini – il sindaco è partecipe a quanto la nostra popolazione farà per la popolazione bittese”.