L’ultimo saluto a Cinzia Chessa e il vuoto incolmabile che ha lasciato

L'ultimo saluto a Cinzia Chessa e il vuoto incolmabile che ha lasciato

I funerali di Cinzia Chessa si sono svolti a Porto Torres.

Un dolore enorme. Un vuoto incolmabile che ha lasciato nella sua famiglia, negli amici e in tutti quelli che la conoscevano. Cinzia Chessa, 46 anni di Porto Torres, è stata vinta da una malattia rara. Contro la quale ha lottato strenuamente per cinque lunghi anni.

Ma non si è mai lasciata abbattere Cinzia e fino alla fine ha fatto sentire la sua energia. Ieri, nella parrocchia di Cristo Risorto di Porto Torres, erano in tanti, che hanno voluto dimostrarle l’affetto e la vicinanza per l’ultimo saluto. Cinzia e la sua famiglia sono molto conosciute tanto a Porto Torres quanto nei comuni limitrofi.

Non corrispondono a vero, invece, le notizie circolate su internet secondo le quali Cinzia sarebbe stata trovata positiva al coronavirus. È morta per una grave malattia rara contro cui né la speranza né i medici hanno potuto fare nulla.