Grande commozione a Ossi per il ricordo delle vittime del coronavirus

Grande commozione a Ossi per il ricordo delle vittime del coronavirus

Ossi ricorda le vittime del coronavirus.

In un clima di grande raccoglimento, ieri i cittadini di Ossi hanno commemorato le 17 vittime del coronavirus. Una cerimonia che è stata presenziata dalle autorità civili e religiose.

All’interno dello stadio comunale erano presenti tutti. Familiari, amici e parenti di quanti sono andati via senza la consolazione di un’ultima carezza, di un funerale dove raccogliersi per ricordare i loro congiunti.

A prendere la parola, per primo, è stato il sindaco Giovanni Serra. Ha ricordato le vittime del covid, dal primo contagiato alla scia di morte che si è abbattuta su Villa Gardenia. Sentimenti di impotenza e frustrazione, nonostante le richieste di aiuto, pur nella consapevolezza che, quanto stava avvenendo, era molto più grande di lui.

Parole di conforto sono giunte anche dall’arcivescovo metropolita di Sassari, monsignor Gianfranco Saba, che ha ricordato la presenza della Chiesa turritana nei momenti più drammatici. Soprattutto con la preghiera e la presenza spirituale, che mai è mancata.