Una coppetta di gelato in cambio di un sacchetto di rifiuti: l’iniziativa a Castelsardo

Castelsardo punta a tornare Covid free: solo una persona positiva

L’iniziativa nelle spiagge di Castelsardo.

Una coppetta di gelato in cambio di un sacchetto di rifiuti. La si potrà ricevere, per tutta la prossima settimana, da Lunedì 24 a domenica 30, nelle spiagge Castellanesi della Marina e della spiaggia Bandiera Blu 2020 Sacro Cuore/Ampurias, grazie all’iniziativa “la settimana dell’Ape-riciclo” di Bolmea, il gelato di Sardegna, che rinnova così il suo impegno nella tutela dell’ambiente.

Dalle 18 alle 20, infatti, nei chioschi presenti in spiaggia è possibile richiedere un sacchetto di stoffa per raccogliere i rifiuti abbandonati sulle spiagge in cambio di un gelato realizzato con ingredienti 100% made in Sardegna. All’orario dell’aperitivo è quando in genere si lasciano le spiagge, con il sacchetto ricevuto si potranno raccogliere plastica, sigarette e cartacce eventualmente abbandonate durante la giornata. Una volta riempito, il contenitore deve essere restituito e tutti i rifiuti, poi, saranno differenziati e preparati per essere riciclati. Il gesto verrà premiato con la “coppetta del riciclo” da riempire con tre gusti a scelta dei gelati Bolmea, creati con latte di pascolo appena munto, acqua sorgiva del Monte Limbara e le migliori eccellenze del territorio.

Già dalla scorsa primavera, in piena emergenza sanitaria, la società Tempiese si era resa protagonista di un gesto generoso, donando 375 chili di gelato per la Spesa Solidale, promossa dall’amministrazione comunale in collaborazione con le locali Caritas, il Cvsm Protezione Civile e la Compagnia Barracellare, attivata per venire incontro alle famiglie in difficoltà a causa del lockdown.

La collaborazione con Castelsardo continua ora con un’iniziativa ecologica e di educazione ambientale, un gioco per grandi e bambini che contribuirà ulteriormente alla pulizia dei litorali, con valenza altamente educativa sopratutto per i più piccoli.

“Siamo orgogliosi di riproporre questa iniziativa – spiega Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea – che ci permette di contribuire alla difesa dell’ambiente coinvolgendo partner e consumatori. Un tema che ci è molto a cuore e che sosteniamo scegliendo solo cestelli di materiale compostabile, tappi di materiale riciclabile e impianti a basso consumo energetico. Gli ingredienti principali del nostro gelato sono a km0. Infine il latte utilizzato proviene da mucche allevate al pascolo, in modo naturale, secondo l’uso di questa parte della Sardegna”.

“Ringraziamo la Bolmea, nella persona del fondatore Marcello Muntoni per la sensibilità dimostrata verso il nostro comune, soprattuo nel momento dell’emergenza sanitaria – conclude il vice-sindaco e assessore all’ambiente Roberto Fiori – cominciamo ora una collaborazione sul piano ambientale e dell’ecologia, sicuramente duratura e proficua; per questo invitiamo i frequentatori delle spiagge ad aderire con entusiasmo, per l’educazione al riciclo e la difesa dell’ambiente”.