La Domenica delle Palme di Sassari ai tempi del coronavirus: social e benedizioni

La Domenica delle Palme di Sassari ai tempi del coronavirus: social e benedizioni

La Domenica delle Palme di Sassari ai tempi del coronavirus

Sarà una Domenica delle Palme decisamente diversa quella che si apprestano a vivere i fedeli dell’arcidiocesi di Sassari. Tutte le funzioni verranno trasmesse in diretta streaming su YouTube e nei canali social delle parrocchie.

“Il ramoscello d’ulivo è simbolo della rigenerazione perché, dopo la distruzione causata dal diluvio, la terra tornava a fiorire – ha ricordato l’arcivescovo metropolita, monsignor Gianfranco Saba -. Allo stesso tempo è anche simbolo di pace. Pertanto la benedizione e la distribuzione degli ulivi benedetti viene rimandata ad una celebrazione successiva, al termine dell’emergenza sanitaria, che assuma il tono del ringraziamento”.

La Domenica delle Palme in Gallura con il coronavirus tra ulivi e palme benedette

Stesso identico discorso nelle altre diocesi della provincia. Per favorire il coinvolgimento dei fedeli durante la Settimana Santa, il vescovo di Alghero ha disposto che le celebrazioni vengano trasmesse su YouTube, così da consentire la partecipazione comunitaria ai riti che preparano la Pasqua. Padre Mauro Maria Morfino presiederà le celebrazioni della Domenica delle Palme, del Triduo pasquale e della Pasqua di Risurrezione nella cattedrale dell’Immacolata, mentre gli appuntamenti del Lunedì, Martedì e Mercoledì Santo, come quelli del Lunedì dell’Angelo e della Domenica della Misericordia saranno trasmessi dalla Cappella dell’Episcopio.

Decisamente social le scelte del vescovo di Ozieri, monsignor Corrado Melis, che ha concesso la possibilità di seguire le dirette nella pagina facebook ufficiale della Curia logudorese. Tutte, ovviamente, a porte chiuse e presiedute dallo stesso presule.