Rigonfiamenti anomali sulla mascherina, la usava per nascondere la droga

Rigonfiamenti anomali sulla mascherina, la usava per nascondere la droga

La denuncia del giovane a Cagliari.

Nella serata di ieri, durante i servizi antidroga nell’area di piazza del Carmine, dove da tempo la polizia di Stato di Cagliari si impegna per dare risposta ai cittadini e ai commercianti della zona e proprio grazie alle loro segnalazioni di attività di spaccio di stupefacenti e di commissione di reati predatori, i Falchi della Squadra Mobile hanno notato un ragazzo gambiano, B.S. di anni 28, già arrestato per spaccio nel marzo 2019, seduto su una panchina, mentre parlava con alcuni coetanei senza indossare la mascherina.

Quando il ragazzo, su invito degli agenti, ha messo sul viso il dispositivo, i poliziotti hanno subito notato dei rigonfiamenti anomali. Da un controllo più approfondito, i poliziotti hanno scoperto che all’interno della mascherina di stoffa nera era stato cucito un secondo strato che fungeva da tasca, dove erano occultati otto involucri contenti circa 9 grammi di marijuana. Con la collaborazione degli agenti della Squadra Volante, l’uomo è stato accompagnato negli uffici della Questura dove è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.