Inizia la festa dei Candelieri: la vestizione del Gremio dei Massai e l’esposizione

Inizia la festa dei Candelieri: la vestizione del Gremio dei Massai e l'esposizione

La festa dei Candelieri a Sassari.

È un silenzio irreale quello che avvolge Sassari nel suo giorno più bello. Una festa, quella dei Candelieri, segnata dal lutto per le vittime del coronavirus, che ha impedito, nel rispetto delle norme anti assembramento, la tradizionale Faradda.

Stamane il sindaco, Nanni Campus, ha aperto le celebrazioni presenziando alla cerimonia di vestizione della Bandiera del Gremio dei Massai, poi esposta dal terrazzo di Palazzo Civico. Insieme a lui una rappresentanza della Giunta, le cariche maggiori dello stesso Gremio, i 2 obrieri e 3 anziani eletti.

Sassari si prepara a sciogliere il Voto alla Madonna dell’Assunta: come cambierà la cerimonia

La tradizione, infatti, prevede che il primo cittadino, nella mattina del 14 agosto, accolga l’obriere maggiore del Gremio più antico di Sassari a Palazzo Ducale. Da lì, accompagnato dal sottofondo della banda musicale, si raggiunge la sala dell’Intregu a Palazzo Civico. Quest’anno, a causa delle restrizioni, la cerimonia è stata per pochi intimi e, conclusa la vestizione, la Bandiera è stata fissata al balcone senza alcun drappo o simbolo di festa, per rispetto di quanti hanno perso la vita a causa del covid.

Il significato religioso dei Candelieri, l’arcivescovo Saba: “Sia occasione di crescita”

Per stasera, nella stessa sala, è previsto il tradizionale brindisi “A zent’anni!” tra il sindaco Campus e i Massai. Anche in questo caso, la cerimonia sarà in forma ridotta. Poi, con lo scambio della bandiera del Gremio e il Gonfalone della Città di Sassari, l’arrivo a Santa Maria di Betlem e lo scioglimento del Voto.