L’ultimo saluto al vigile del fuoco Scanu morto in servizio a Nulvi

L'ultimo saluto al vigile del fuoco Scanu morto in servizio a Nulvi

I funerali del vigile del fuoco Tonello Scanu.

In un clima di profonda commozione si sono svolti questo pomeriggio, a Ossi, i funerali di Tonello Scanu. Il vigile del fuoco, lunedì scorso, era stato travolto da una scarica elettrica mentre effettuava un intervento di messa in sicurezza nelle campagne di Nulvi. Per l’occasione il sindaco, Pasquale Lubinu, ha proclamato il lutto cittadino.

Il rito delle esequie è stato officiato dall’arcivescovo metropolita di Sassari, monsignor Gianfranco Saba. “In questo momento nel quale celebriamo il mistero di Dio vicino alla creatura umana, di Dio che è venuto ad abitare in mezzo a noi, sicuramente questa morte inattesa e dolorosa fa percepire tanta tristezza. E’ l’assenza di un vuoto umano dettato da uno strappo, che improvvisamente è sopraggiungo mentre Tonello svolgeva il proprio dovere come vigile del fuoco in un’opera di soccorso. Tutto questo, però, lasciato alla sola dimensione umana sembrerebbe far vedere solo quelle terribili nubi del maltempo che hanno generato una tempesta. La luce della fede, che è il Natale, verrà ancora ad annunciarci che sicuramente, pian piano, farà breccia nel vostro cuore e nella vostra casa“, ha affermato il prelato.

Alla funzione erano presenti il sottosegretario al ministero dell’Interno Carlo Sibilia, il Capo dipartimento dei vigili del fuoco Laura Lega, il Capo del Corpo Fabio Dattilo, il vice prefetto di Sassari Salvatore Serra, il comandante provinciale dei vigili del fuoco Girolamo Bentivoglio Fiandra e il presidente del Consiglio regionale Michele Pais.