L’ex sindaco di Sassari Ganau critico sull’anno che si sta per concludere

L'ex sindaco di Sassari Ganau critico sull'anno che si sta per concludere

L’ex sindaco di Sassari Ganau.

L’anno che si sta concludendo è stato caratterizzato dalla pandemia, che ha modificato l’iter delle azioni consiliari in Regione. Cosicché anche l’azione politica di Gianfranco Ganau, ex sindaco di Sassari e capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, ne ha fortemente risentito.

“La pandemia da coronavirus ha portato un ritardo di mesi rispetto all’azione ordinaria. Un periodo nella quale abbiamo gestito l’emergenza sanitaria, affrontato la crisi economica e sociale e dando supporto ai settori colpiti dalla pandemia”, ha affermato Ganau.

Poi l’affondo sulla politica di Solinas. “Delle iniziative in corso non condivido il Piano Casa che si discuterà in Consiglio regionale. E’ una legge che incentiva la cementificazione, ma boccio anche il resto dai consulenti della presidenza della Regione fino alle Province – ha rimarcato l’ex sindaco di Sassari -. La legge sulla riforma sanitaria è stata approvata, ma non la condivido. Occorre intervenire sul territorio e non avere una visione gestionale aumentando le poltrone, quando offendo maggiori prestazioni a favore dei cittadini. Sul Recovery Fund è stata chiesta una discussione in Consiglio sui temi strategici, ma anche in quel caso la scelta è stata unilaterale lasciando da parte il Consiglio e le forze sociali. Occorre riprendere la gestione su come gestire i fondi“.