L’istituto tecnico Ruju di Sassari si presenta agli studenti: l’open day online

L'istituto tecnico Ruju di Sassari si presenta agli studenti: l'open day online

L’iniziativa online dell’istituto tecnico Ruju di Sassari

L’emergenza Covid ha creato, a partire dallo scorso marzo, scenari che nessuno di noi avrebbe mai immaginato anche per il mondo della scuola. Si è reso perciò necessario cercare nuove vie per raggiungere i ragazzi e l’on line è diventato il piano di incontro tra docenti e studenti. In quest’ottica si inserisce l’open day online organizzato dal Tecnico Ruju che riassume in un gioco di parole la sua filosofia: RuYou, a raccontarcelo sono le Professoresse Pinella Sanna e Annalisa Masala.

“Gli studenti sono sempre stati al centro della nostra offerta formativa, non come entità astratte, ma come compagni di un viaggio nel quale ciascuno di noi cresce ogni giorno e in cui gli aspetti sociali e emotivi, non solo intellettivi, sono sempre al primo posto – spiega la professoressa Pinella Sanna, responsabile dell’orientamento per l’Istituto – . RuYou è la contrazione di Ruju for You… il Ruju per te, perché senza ragazzi semplicemente non esisterebbe il nostro presente e tantomeno il nostro futuro.”

Nei mesi scorsi, la scuola ha creato un canale YouTube gestito dai docenti, in cui loro stessi hanno esordito con un video in cui presentano in prima persona la scuola e che si conclude con i momenti più divertenti della creazione del video stesso. Il nome del canale è Gli insegnanti del Tecnico Ruju. “Inizialmente c’è stato un po’ di imbarazzo – ammette la professoressa Masala – ma poi siamo stati tutti concordi sul fatto che fosse giusto mettere in mostra il nostro lato umano, soprattutto in un periodo come questo, in cui l’umanità e il calore ci mancano sempre di più”.

E lentamente è arrivato il coinvolgimento di tutte le altre forze della scuola: i professori hanno realizzato dei video singoli per spiegare in cosa consiste lo studio delle loro discipline, gli alunni ne hanno fatto uno per raccontare la loro vita scolastica e gli ex alunni mandano in continuazione i loro contributi per non far perdere le loro tracce ed informare sui percorsi intrapresi dopo il conseguimento del diploma. “Anche il personale ausiliario ne sta preparando uno in questi giorni per spiegare il ruolo che ricopre all’interno dell’istituto… più aperti di così” aggiungono, sorridendo, le professoresse.

Per l’open day si è scelto di organizzare tutto il materiale raccolto in una pagina dedicata sul sito della scuola e di renderlo sempre fruibile a chi è interessato. “Avremmo potuto fare una diretta streaming, ma abbiamo ritenuto che non sarebbe stata esaustiva quanto tutto questo lavoro che abbiamo prodotto e anzi pensavamo che fosse giusto che chiunque, in qualsiasi momento della giornata e senza la necessità di registrarsi, potesse entrare virtualmente nella scuola per poi prendere tranquillamente la sua decisione.

“E sempre nell’ottica della digitalizzazione ed in controtendenza rispetto alla nostra tradizione, abbiamo deciso di non creare una  brochure cartacea, ma di donare a tutti coloro che verranno a trovarci  un Qr code, col quale potranno scaricare, direttamente dal nostro sito, l’offerta formativa in versione interattiva: un semplice clic consentirà di lanciare i video dei docenti che spiegano direttamente l’oggetto delle loro discipline e – conclude la Professoressa Sanna – va ricordato che gli indirizzi offerti dalla scuola sono ora più che mai attuali: l’Indirizzo Biotecnologie con Articolazioni Sanitarie e Ambientali con una vocazione nell’ambito tecnologico biomedicale, e il Diploma professionale Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, ideale per chi si appassiona al benessere psico-fisico e sociale delle persone”.