Mascherine trovate in acqua a Capo Caccia, l’appello dell’Area Marina Protetta

Mascherine trovate in acqua a Capo Caccia, l'appello dell'Area Marina Protetta

L’appello contro l’inquinamento del mare.

Mare sempre più sporco nel nord Sardegna. Questo a causa di alcuni incivili che, incuranti delle elementari norme di buonsenso, gettano in acqua le mascherine monouso. Alcune di queste sono state trovate nell’area marina protetta di Capo Caccia e Isola Piana.

“In mare, questo dispositivo fondamentale per la nostra sicurezza diventa un collettore di plastiche e microplastiche – fanno sapere i responsabili dell’area -. Ognuno di noi dovrebbe impegnarsi a usarle per la propria e altrui sicurezza. Ma anche a smaltirle correttamente, facendo la massima attenzione affinché non si disperdano nell’ambiente“.