Alla mensa dell’Università di Sassari parte il servizio d’asporto

Alla mensa dell'Università di Sassari parte il servizio d'asporto

Il servizio take away della mensa universitaria di Sassari.

Parte il servizio di asporto “take away” nella mensa universitaria in via dei Mille a Sassari. A partire da domani 30 novembre gli studenti e le studentesse che usufruiscono dei servizi ristorativi attivati da Ersu Sassari avranno una via alternativa per godere del pasto: è stato installata nei giorni scorsi un container all’angolo tra via dei Mille e via Enrico de Nicola, direttamente connesso con l’edificio e utile filtro per la distribuzione dei pasti.  

Un servizio sperimentale quale misura aggiuntiva a quelle già intraprese dall’Ersu di Sassari. Il servizio sarà erogato esclusivamente su prenotazione online che potrà essere compiuta sul sito internet istituzionale dell’Ente e sarà attivo sia per il pranzo che per la cena dal lunedì al sabato (il sabato si potranno ritirare anche i pasti per la domenica). Il servizio sarà erogato, così come quello di mensa tradizionale, su tre turni, alle 12, 13 e 14 per il pranzo e 19, 20 e 21 per la cena.  

Anche se la consegna dei cestini avverrà all’esterno, gli studenti dovranno naturalmente avere cura, sia in coda che al ritiro del pasto, di indossare la mascherina protettiva e manterranno la distanza interpersonale secondo le prescrizioni vigenti imposte.

Il pranzo è prenotabile fino alle ore 9 del giorno di interesse (la relativa prenotazione è cancellabile fino alle ore 8) mentre la cena è prenotabile fino alle ore 15 del giorno di interesse (la relativa prenotazione è cancellabile fino alle ore 14). Il servizio tradizionale di ristorazione nella mensa in via dei Mille a Sassari, così come per i servizi ristoro delle sedi gemmate di Oristano, Nuoro, Olbia ed Alghero è stato riattivato lo scorso 21 settembre.

Il Covid ha cambiato le modalità di accesso e fruizione del pasto: gli studenti possono entrare nei locali della mensa esclusivamente su prenotazione online entro le 9 del mattino per aggiudicarsi un posto per il pranzo e entro le 15 per la cena.  E’ possibile scegliere l’orario più comodo su tre turni disponibili ed è possibile esprimere già la preferenza tra un pasto normale o vegetariano al momento della prenotazione; per ciascun turno, per ragioni di sicurezza sanitaria, possono accedere nei locali della mensa solo 150 persone: il servizio di take away darà quindi più possibilità agli studenti e studentesse di poter usufruire del servizio. 

Gli studenti che accedono alla mensa, inoltre,  devono consumare il pasto entro un tempo stabilito per permettere la sanificazione degli ambienti prima dell’accesso dei prenotati per il turno di pranzo o cena successivo. Inoltre per il Servizio Cassa a Sassari è attivo lo sportello automatico attraverso il quale si può effettuare la ricarica dei pasti nel tesserino personale, pagando anche tramite pos.

“La pandemia ci ha portati a ripensare alcuni servizi e cerchiamo di fare tesoro dell’emergenza per innovare e ampliare la nostra offerta anche per un prossimo futuro, si spera, libero dal Covid” sottolinea il Presidente Massimo Sechi. Per il direttore generale Antonello Arghittu “Ersu Sassari insieme a tutto il suo staff ha dimostrato di saper reagire con tempestività alle criticità e questa ne è la dimostrazione. Da una necessità riusciamo a fare virtù e offrire quindi una fruizione più completa del servizio di ristorazione”.