Mercato, cimitero e riduzione della Tari: Stintino al lavoro per la fase 2

Mercato, cimitero e riduzione della Tari: Stintino al lavoro per la fase 2

Le date delle riaperture.

Anche Stintino si incammina verso la seconda fase dell’emergenza coronavirus e, in maniera graduale, programma riaperture e, da una parte, lavora per l’avvio della stagione estiva, dall’altra per dare un supporto agli operatori economici del territorio. E così, da mercoledì prossimo, 6 maggio, riaprono le aree giochi comunali, il 7 maggio il mercato in piazza dei 45 mentre da lunedì 4 maggio riaprono le visite al cimitero. La giunta, poi, è al lavoro su riduzione Tari, occupazione suolo pubblico e gestione delle spiagge.

E proprio da queste misure che l’amministrazione comunale stintinese vuole partire per dare subito un supporto agli operatori economici e turistici del paese.

“Stiamo lavorando a una serie di provvedimenti complessi in funzione dell’avvio della stagione estiva – afferma il primo cittadino Antonio Diana – e, inoltre, vogliamo andare incontro agli operatori del territorio”.

Dopo un’attenta analisi dell’ultimo Dpcm, “stiamo valutando una importante riduzione della Tari per le attività economiche – riprende il sindaco – quindi un possibile azzeramento dei costi di occupazione del suolo pubblico, oltre alla possibilità di aumentare le aree occupabili“. Il pensiero dell’amministrazione comunale, inoltre, è rivolto alle spiagge. «Il nostro obiettivo è quello di garantire la gestione delle spiagge – continua – e così, oltre al contingentamento previsto per la Pelosa, saranno programmati una serie di controlli accurati anche sulle coste. Sull’arenile, quindi, pensiamo ad accorgimenti meno impattanti e più adeguati al nostro contesto, così da garantire la sicurezza tra i bagnanti”.

Intanto, da lunedì 4 maggio gli operai dei Comune avvieranno le opere di manutenzione delle aree giochi comunali che dal 6 maggio potranno, così, ospitare i piccoli del paese e le loro mamme. Saranno previsti ingressi contingentati, resta il divieto di assembramento e per l’accesso sarà necessario indossare i dispositivi di protezione individuale.

Giovedì 7 maggio riaprirà il mercato di piazza dei 45. Lo prevede l’ordinanza che il sindaco Antonio Diana ha firmato questa mattina che prevede la vendita di soli prodotti alimentari e l’occupazione di cinque stalli, per garantire le distanze di sicurezza. Operatori e clienti dovranno rispettare la distanza di almeno un metro gli uni dagli altri mentre sarà obbligatorio l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale da parte degli operatori commerciali e dei clienti. Inoltre dovranno essere resi disponibili sistemi per la disinfezione delle mani.

Continua a essere in vigore il divieto di assembramento di persone e gli operatori commerciali devono garantire, in ogni tempo e condizione, tutte le misure necessarie per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 secondo quanto stabilito dalla normativa.

Da lunedì 4 maggio sarà possibile tornare a fare visita ai propri defunti. Con una nuova ordinanza il sindaco ha aperto i cancelli del cimitero. Gli ingressi saranno contingentati e consentiti ai visitatori dal lunedì alla domenica ma non potranno entrare più di 4 persone alla volta nell’area nuova del cimitero e massimo quattro persone alla volta per l’area vecchia del cimitero. Sarà sempre necessario indossare i dispositivi di protezione individuale, rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. I visitatori, però, potranno visitare la sola tomba dei propri cari senza possibilità di spostamenti all’interno dell’area cimiteriale. La visita non potrà durare più di mezz’ora. A fine giornata, dopo la chiusura dei cancelli, gli operai del Comune provvederanno a effettuare i trattamenti di disinfezione dell’area cimiteriale.